Gioved?, 02/07/2020
15:03

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


Torino, 30 giugno 2020


L’Inps riapre gli sportelli su appuntamento
Le Sedi Inps del Piemonte riaprono gli sportelli di ricezione del pubblico, su appuntamento, dal 1° luglio 2020. Un importante passo in avanti per un graduale ritorno alla normalità.
La salute dei cittadini sarà garantita dalla particolare attenzione posta ai locali in cui si accederà, tutti regolarmente sanificati, con percorsi di ingresso e di uscita diversificati, nel rispetto del distanziamento sociale e assicurando la disponibilità di idonei presidi igienizzanti. All’ingresso saranno posizionati termoscanner e l’accesso sarà consentito, previa misurazione della temperatura, solo se muniti di mascherina.
Per garantire l’adeguato distanziamento sociale ed evitare assembramenti sconsigliabili, l’attività di ricevimento degli sportelli delle Sedi Inps del Piemonte sarà svolta esclusivamente su prenotazione.
Il cittadino prenoterà l’appuntamento scegliendo il giorno e la fascia oraria desiderata, e potrà anche indicare per quale motivo si rivolge allo sportello Inps. In tal modo potrà presentarsi in sede cinque minuti prima dell’orario fissato e permarrà presso gli sportelli il tempo strettamente necessario per ottenere l’informazione o il servizio richiesto.
Diverse sono le modalità di prenotazione: tramite smartphone, scaricando l’app “Inps Mobile”, o tramite portale accedendo al sito www.inps.it , nella sezione “Sportelli di Sede”.
Inoltre, per non escludere da questa nuova fase chi non usa gli applicativi informatici, l’Istituto ha previsto la possibilità di prenotarsi anche tramite telefono, contattando i numeri provinciali già utilizzati per l’emergenza
Le Sedi del Piemonte, infatti, continueranno ad essere contattabili, per informazioni e prenotazioni, ai seguenti recapiti telefonici, attivi da lunedì a venerdì con orario 8:30 – 12:30: • Alessandria 0131 209200 • Asti 0141 591200 • Biella 015 3504500 • Cuneo 0171 318395 • Novara 0321 441550 • Torino 011 19092000 • Verbano-Cusio-Ossola 0323 844200 • Vercelli 0161 223200

• In alternativa al numero di telefono provinciale è possibile prenotarsi anche chiamando il contact-center al numero 803.164 da telefono fisso o 06.164.164 da cellulare.
Per motivi di sicurezza l’accesso agli sportelli in presenza sarà attivato, nel corrente mese di luglio, presso le Direzioni provinciali di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania Cusio Ossola, Vercelli e presso le Agenzie complesse di Collegno, Moncalieri, Pinerolo, Ivrea e Torino Nord.
Per le Agenzie territoriali continueranno ad essere attivi i servizi informativi telefonici, accessibili contattando i numeri telefonici provinciali sopra elencati.

+++++++++
Torino, 30 giugno 2020

Inps: decreto rilancio Italia.
In pagamento le indennità 600 euro di aprile e maggio per i lavoratori autonomi dello spettacolo
Effettuato il pagamento a favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo delle indennità Covid-19 di aprile e maggio, per un importo complessivo di 1.200 euro. Si tratta delle indennità stabilite dal decreto rilancio Italia (art. 84, comma 10) per i lavoratori autonomi dello spettacolo che avevano già ricevuto l’analoga indennità per il mese di marzo scorso (requisiti: reddito 2019 non superiore a 50.000 euro e almeno 30 giornate di assicurazione obbligatoria nello stesso anno). Per il pagamento delle indennità di aprile e maggio, come previsto dal citato decreto (art. 84, comma 11), l’INPS ha controllato che i beneficiari dell’indennità di marzo non fossero titolari di un rapporto di lavoro dipendente o di un trattamento pensionistico alla data del 19 maggio 2020.
In dettaglio, il pagamento dei 1.200 euro riguarda 29.794 lavoratori autonomi dello spettacolo, con accredito delle somme in conto corrente o su carta dotata di Iban disposto con valuta 30 giugno 2020. Il pagamento in contanti per i beneficiari che hanno scelto questa modalità avverrà a partire da giovedì 2 luglio prossimo presso qualsiasi sportello postale del territorio nazionale, muniti della comunicazione che riceveranno da Poste Italiane, oltre che del documento di identità e di un documento attestante il proprio codice fiscale.
Il decreto-legge n. 34/2020 (rilancio Italia) ha introdotto le indennità di 600 euro per aprile e maggio 2020 anche nei confronti dei lavoratori autonomi dello spettacolo che, nel 2019, presentavano un reddito non superiore a 35.000 euro e almeno 7 giornate di assicurazione obbligatoria. L’INPS ha acquisito, da parte di questa nuova platea di beneficiari, la relativa domanda in via telematica e completato i relativi controlli. Nel corso dei prossimi giorni sarà disposto il pagamento delle indennità di aprile e maggio, per l’importo complessivo di 1.200 euro, anche nei loro confronti.
Sempre con valuta odierna sono state inoltre accreditate 99.306 integrazioni salariali (Cigo, Aso, Cigd) sui conti correnti di altrettanti lavoratori dipendenti.

AGGIORNATO IL
01/07/2020 19:52:49

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE