Gioved?, 02/07/2020
14:12

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


Venerdì 26 giugno 2020

Alba: emergenza Coronavirus – aggiornamento

Ad Alba i residenti attualmente positivi al Coronavirus sono 5.

I decessi di persone affette da Covid-19 sono 12.

I guariti sono 81.


Si ricorda che è obbligatorio per tutti i cittadini sull’intero territorio regionale l’utilizzo di protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, in tutte le aree pertinenziali al chiuso e all’aperto dei centri commerciali e delle grandi superfici di vendita (parcheggi, giardini, aree gioco, piazzali antistanti ingressi) e in tutti i luoghi e le occasioni in cui non sia possibile garantire continuamente il mantenimento della distanza di sicurezza. Sono esonerati i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo delle mascherine.

Si ribadisce, nuovamente, l’importanza delle misure di prevenzione igienico sanitaria:

1. lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

2. evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

3. evitare abbracci e strette di mano;

4. mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro;

5. praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

6. evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;

7. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

8. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

9. non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

10. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

11. è fortemente raccomandato in tutti i contatti sociali, utilizzare protezioni delle vie respiratorie come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitarie.
+++++++++++

Venerdì 26 giugno 2020

Alba: prosegue il tavolo di lavoro tra l’Amministrazione ed i dirigenti degli Istituti Comprensivi

Venerdì 26 giugno nella sala Giunta del Palazzo comunale di Alba l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio e l’assessore all’Istruzione Elisa Boschiazzo, insieme ai tecnici comunali, hanno incontrato i dirigenti degli istituti comprensivi albesi per proseguire il confronto avviato lo scorso 22 maggio sull’organizzazione della ripresa dell’attività scolastica a settembre.



Durante l’incontro sono state approfondite le principali criticità legate alle misure di prevenzione e contenimento del contagio Covid-19, in attesa di una definitiva pronuncia sulle linee guida da parte del ministero.

In particolare, il tavolo ha affrontato le problematiche relative alla distribuzione e riorganizzazione degli spazi per la didattica e le attività curricolari, l’organizzazione dei pasti, l’eventuale rimodulazione delle modalità di ingresso e di uscita dagli istituti scolastici e le problematiche legate al trasporto scolastico.

Dopo l’emanazione delle attese indicazioni ministeriali, le parti si incontreranno nuovamente per affrontare congiuntamente ed in sinergia l’inizio dell’anno scolastico 2020/2021.

Dichiara l’assessore comunale all’Istruzione Elisa Boschiazzo: «Ringrazio i dirigenti scolastici per il lavoro svolto durante questo difficile anno scolastico soprattutto nella fase finale, comprendendo la delicatezza di questa fase di riorganizzazione che ci permetterà di farci trovare pronti al momento della ripresa delle lezioni. Inoltre, ringrazio particolarmente i dirigenti delle scuole anche per la sensibilità dimostrata nell’accogliere nei vari plessi scolastici le attività estive per i minori».

Spiega l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio: «Prosegue il proficuo confronto con i dirigenti scolastici, lavorando insieme per essere pronti a gestire il rientro a scuola in sicurezza per settembre. Stiamo facendo i sopralluoghi negli istituti per eseguire i lavori in tempi congrui e dare un concreto supporto ai dirigenti scolastici in questa fase molto complessa e delicata».

++++++++++++

Alba: presentata al sindaco l’opera in due volumi del professor Luigi Cabutto dedicata a Grinzane Cavour


Il sindaco di Alba Carlo Bo ha incontrato in Municipio il primo cittadino di Grinzane Cavour Gianfranco Garau e il professor Luigi Cabutto, autore del volume “Grinzane Cavour, l’evoluzione di un paese di Langa tra storia, arte, costume, imprenditoria e commercio” edito da Edizioni Langhe Roero Monferrato. Un progetto editoriale nato in collaborazione con il comune di Langa che si è concretizzato in due volumi corredati da diversi scatti fotografici. Il libro sarà presentato per la prima volta al castello di Grinzane il 17 ottobre.

“Un lavoro prezioso e imponente costruito attraverso un ventennio di ricerche, verifiche, analisi. Per noi un’importante memoria storica per cui non possiamo che ringraziare l’autore – commenta il primo cittadino albese Carlo Bo -. Mi ha fatto molto piacere poter vedere il volume in anteprima visto anche il forte legame tra i nostri due comuni che condividono il castello simbolo dell’Unesco e frazione Gallo”.

Il sindaco di Grinzane Cavour, Gianfranco Garau: “Il libro racconta la storia del nostro comune a 360 gradi, ricco di aneddoti e foto bellissime. Mostra l'amore del professor Cabutto per il nostro paese. Come scrive lui stesso nell’opera, Gallo Grinzane è il prototipo dell'evoluzione del territorio di Langa".

“Grinzane Cavour – conferma l’autore Luigi Cabutto, ex sindaco del paese - può essere considerato il paradigma dello sviluppo degli ultimi due secoli un po’ di tutta la bassa Langa. Ho toccato aspetti che non riguardano solo il comune ma anche la storia patria che di lì è passata. Grinzane, il suo castello, gli uomini illuminati che vi hanno vissuto, le sue industrie nate nel secondo dopoguerra che hanno dato lavoro e tolto dalla fame, rappresentano una storia che valeva la pena raccontare”.

“Quest’opera descrive non solo un comune importante della Langa, tra le mete più amate da turisti e visitatori – dichiara l’editore Roberto Cerrato -. E’ anche uno spaccato di quest’angolo di Piemonte decretato Patrimonio dell’umanità Unesco che la casa editrice è orgogliosa di poter portare nelle librerie a partire dall’autunno”.

AGGIORNATO IL
01/07/2020 19:52:49

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE