Mercoledì, 24/10/2018
01:30

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


MISURAZIONE QUALITA' SERVIZI COMUNALI

L'Amministrazione Comunale ha avviato un percorso di riordino e potenziamento del sistema unitario di misurazione della qualità dei servizi erogati.
Tale sistema è uno strumento per valutare la soddisfazione dei cittadini e degli utenti circa i servizi e le attività rese dal Comune e si basa, tra l'altro, su alcuni indici che tengano conto della semplicità e della chiarezza delle informazioni fornite, dell'adeguatezza dei tempi di erogazione, nonché dell'efficienza e dell'accessibilità al servizio stesso.
In particolare per il 2018 saranno monitorati due servizi:
- uno interno (servizio gare e appalti) in ordine alla gestione delle gare, alla consulenza e al supporto in materia di appalti ai servizi interessati.
- uno esterno in merito ai servizi che nel Settore delle Politiche Sociali si occupano di affido (minori, anziani e disabili)
L'Amministrazione ha inoltre previsto, come obiettivo specifico per ogni dirigente, che per il 2019 vengano predisposte e redatte le carte di servizi per la rilevazione della qualità di ciascuna attività erogata dall'ente. Si tratta di documenti con cui l'Amministrazione Comunale stipula un patto con i propri cittadini dichiarando espressamente ciò che viene loro garantito, definendo livelli minimi di qualità o standard di servizio misurabili. L'adozione di queste carte darà quindi avvio al sistema di misurazione della qualità dell'ente per la prima volta nel Comune di Asti in ordine ai servizi gestiti direttamente dall'ente.
In merito il Sindaco Maurizio Rasero, soddisfatto per l'attenzione dedicata al cittadino e al ruolo centrale riconosciutogli nella valutazione della qualità dei servizi pubblici offertigli, ha dichiarato: "Si tratta di una fase sperimentale di riordino destinata a consolidarsi nel 2019 grazie all'adozione di strumenti che, nel promuovere e migliorare la qualità, assicurano la tutela degli utenti adeguando gli standard dei servizi alle loro esigenze".
Asti, 2 ottobre 2018



PRESENTAZIONE JOB GAME
L'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Asti ha presentato giovedì 27 settembre, Job Game, una performance di burattini a conclusione di un percorso laboratoriale realizzato negli spazi dell'Informagiovani comunale, che alcuni giovani della città hanno accettato di intraprendere. Job Game è stato realizzato grazie ad un finanziamento a sostegno delle attività dei centri di aggregazione giovanile che la Regione Piemonte ha erogato attraverso uno specifico bando ai comuni partecipanti.
Il Comune di Asti aveva partecipato al bando in collaborazione con lo spazio Giovani della Diocesi di Asti, gestito dalla Pastorale Giovanile, con il progetto "I Giovani Fanno Centro" , che prevedeva l'attivazione di laboratori finalizzati all'aggregazione giovanile.
La consulente psicologa Josephine Ciufalo, dell'Associazione Insieme al Margine e la Compagnia il Volo, che usa i burattini nell'arteterapia ha ideato e condotto i laboratori aggregativi che hanno portato a Job Game: - "un bellissimo esempio di quanto i ragazzi, se adeguatamente sostenuti e motivati, possono fare"- affermano il sindaco Maurizio Rasero e l'Assessore Elisa Pietragalla - "i contributi della Regione sono stati essenziali per offrire ai giovani di Asti opportunità formative e di socializzazione, dando spazio alle loro capacità artistiche e creative; grazie all'Informagiovani che offre un servizio di orientamento e accompagnamento ai giovani di Asti, saranno tante altre le opportunità a loro disposizione".
Oltre alla performance artistica che verrà ancora replicata si è inaugurato anche un allestimento composto dai tanti pupazzi e burattini, oltre 600, realizzati dalla dott.ssa Ciufalo nei suoi percorsi terapeutici che sarà lieta di presentare all'Informagiovani in via Goltieri angolo Corso Alfieri fino al 15 di ottobre nei seguenti orari: lunedì dalle 15.00 alle 18.00, giovedì dalle 15.00 alle 18.00, venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e su appuntamento per le scuole il lunedì dalle 9.00 alle 12.00 prenotando all'Informagiovani tel. 0141 399215 e-mail: informagiovani@comune.asti.it
Asti, 2 ottobre 2018



RESOCONTO DI "PULIAMO IL MONDO" 2018. PULIZIA A FONDO DI TRE PARCHI CITTADINI E DI UNA PARTE DEL SIC BELANGERO.

Non è purtroppo molto soddisfacente lo stato in cui i volontari hanno trovato i tre parchi di Rio Crosio, Bosco dei Partigiani e Monterainero.
A parte alcuni ritrovamenti preoccupanti quali siringhe nascoste fra i cespugli del Bosco dei Partigiani e alcuni ritrovamenti occasionali di rifiuti di dimensioni più consistenti, quello che ha colpito i volontari è stata l'abbondanza di piccoli rifiuti abbandonati indiscriminatamente al suolo. È apparso purtroppo evidente come sia diffuso il malcostume di lasciar cadere a terra dai frequentatori dei parchi lì dove si trovano fazzoletti usati, cartacce varie, pacchetti sigarette ecc., oltre alle inevitabili bottiglie e lattine, senza minimamente sforzarsi di raggiungere il più vicino cestino. Soprattutto siepi e cespugli sono fonte di "tesori". Quindi il numero di sacchi pieni raggiunto e poi raccolto da ASP è stato consistente.
Il peggiore probabilmente il Bosco dei Partigiani, vista anche la struttura del parco che offre angoli nascosti. Forse un po' meglio il Monterainero.
"Non è un bel segnale, anzi si può definire preoccupante" dichiara il Sindaco Maurizio Rasero. "Deve aumentare il senso civico dei cittadini, soprattutto i giovani. I parchi sono la casa di tutti e sono frequentati da molti bambini. Non possiamo pensare che siano costretti a convivere con prati e cespugli da dove spunta immondizia".
La giornata si è chiusa alla Casa degli Alpini del Parco Rio Crosio con un rinfresco offerto dall'ANA e il diploma di partecipazione per i volontari distribuito dal Sindaco e dall'Assessore all'Ambiente, con un omaggio di vino offerto dalla Camera di Commercio di Asti
L'Associazione Volontari di Protezione Civile "Città di Asti" ha invece ripulito area SIC Stagni Belangero, intervento più impegnativo di salvaguardia ambientale. Il maggior numero di ingombranti sono stati rinvenuti in Loc. Boana e San Marzanotto con circa circa 20 mc rimossi da ASP. Il rinvenimento più importante subito segnalato al Comando di Polizia Municipale, un grosso blocco di pneumatici al confine con Revigliasco .


+++++++++++
OGGETTO: Nuova Tabella dei giochi proibiti.


Il Questore di Asti in data 11/07/2018 ha emesso la nuova tabella dei giochi proibiti, aggiornata alla normativa vigente.

Tutti i titolari di SALE DA GIOCO, SALE SCOMMESSE e altri ESERCIZI, compresi i CIRCOLI PRIVATI, autorizzati alla pratica del gioco o all'installazione di apparecchi da gioco, sono tenuti ad esporre la nuova tabella, approvata dal Questore e vidimata dal Comune.

Si invitano pertanto i titolari dei suddetti esercizi a munirsi della tabella pubblicata sul sito del Comune di Asti (www.comune.asti.it) ritirandola negli orari di apertura al pubblico presso i seguenti Uffici timbrata in originale:

- Ufficio Sviluppo Attività Economiche in Piazza Catena 3
Lun- mer-ven dalle ore 11.00 alle ore 13.00
Mar. dalle ore 15.30 alle ore 17.30
- Servizio Polizia Amministrativa in Via Natta 3
Lun-mer-ven dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Mar dalle ore 15.00 alle ore 17.00

La tabella dovrà essere esposta in luogo ben visibile, in adempimento di quanto previsto dall'art. 110 del T.U.L.P.S. Si rammenta che la mancata esposizione della tabella è sanzionata penalmente.


Asti, 28.09.2018
+++++++++++++++

Anche il dubbio può aiutare le persone in difficoltà

Fare diagnosi non è mai cosa facile, ancor più quando pesa l’incertezza.

Se un alunno problematico richiede alla scuola di andare oltre le apparenze, se una donna, magari avanti con l’età, neppure riesce a chiarire uno stato di maltrattamento, se dietro ad affetti e premure si cela un calcolato raggiro, anche dubitare può rivelarsi benefico.

È allo studio da parte dell’Assessorato Politiche sociali della Città la creazione di un servizio di ascolto e verifica di quelle segnalazioni che lasciano negli operatori della cura il legittimo sospetto che una persona, bimbo, adulto, anziano che sia, da parole, cenni o semplici impressioni riveli altre storie e altri bisogni.

Per definire meglio la proposta una prima riunione organizzativa del “tavolo del dubbio” è programmata lunedì 1 ottobre alle ore 15 presso la Biblioteca Giorgio Faletti cui parteciperanno il magistrato Donatella Masia, la dirigente della Polizia di Stato Daniela Campasso, il Comandante dei Carabinieri Pierantonio Breda, il direttore generale Asl Mario Alparone, il Comandante Riccardo Saracco della Polizia Municipale e Martina Gado Responsabile dell’ area sostegno e inclusione dell’Ufficio scolastico territoriale nonché gli Assistenti sociali ed educatori.

Potranno essere sensibili all’argomento innanzitutto le professioni di cura e di primo ascolto, che più di altre hanno consuetudine con le più diverse emergenze, senza tralasciare chi per sua attività, venga a conoscenza di situazioni individuali pregiudizievoli.

“Lo dico a qualcuno? Posso sbagliarmi? Sarà una mia impressione ma…”, in questa zona grigia va a collocarsi l’iniziativa di uno sguardo intelligente, accorto, capace di andare oltre la misura delle proprie competenze o di un rinunciatario “farsi gli affari propri”.

“Avrà sede in un luogo che sia riconoscibile e al tempo stesso accessibile, è la proposta dell’Assessore Mariangela Cotto, per mettere a proprio agio chi ha un dubbio sensato da comunicare, e con il supporto di magistrati e operatori capaci di interpretare e analizzare il caso”.

Si comprende facilmente come non sia faccenda che riguarda solo la pratica medica ma quell’articolato sistema di colloqui, stesura di relazioni conoscitive, visite a domicilio, servizi di sostegno alle persona, condotti da operatori diversi, per garantire aiuto e, sovente, soccorso.

Il dubbio da parola antica qual è rivela quindi tutta la sua attualità e adeguatezza, e tale da condividere il manzoniano “meglio agitarsi nel dubbio che riposare nell’errore”.
++++++++++++++

Corsi di ginnastica dolce per la terza età

Il Comune di Asti, Assessorato ai Servizi Sociali - Volontariato - Sanità, Settore Politiche Sociali, Istruzione e Servizi Educativi - ha organizzato i consueti corsi di ginnastica dolce per le persone "over 50", riservati ai cittadini ultracinquantenni.

I corsi si svolgeranno nel periodo ottobre 2018 - maggio 2020, in due turni da 4 mesi ciascuno ogni anno (per questo primo anno: ottobre '18/gennaio 2019; febbraio/maggio 2019)
Il costo dei corsi, gestiti dall' A.S.D. PLAY ASTI, è di € 15.50 mensili (due ore di lezione alla settimana).

"I corsi di ginnastica - precisa il Sindaco Maurizio Rasero, sono molto apprezzati in quanto rappresentano occasione per svolgere attività motoria e, contemporaneamente, per sviluppare la vita di relazione attraverso la condivisione di momenti non solo piacevoli ma anche utili. Particolare attenzione - aggiunge l'Assessore ai Servizi Sociali - Volontariato - Sanità Mariangela Cotto - è posta anche alle sedi dei corsi, distribuite sul territorio in modo da essere facilmente raggiungibili da ogni zona della città (zona ovest palestra V. Ivrea - zona est palestra Via Tosi - zona sud palestra Via C.A. dalla Chiesa - zona centro palestra Via P. Chiesa )".

+++++++++++

FORMAZIONE PERSONALE NIDI DI INFANZIA COMUNALI

Se non è agevole affrontare improvvise emergenze di salute di adulti lo è ancor di più con i bambini.
Raccogliendo la preoccupazione più volte emersa da parte degli operatori di strutture rivolte principalmente all'infanzia, la Città di Asti dedicherà alcuni momenti di dialogo e formazione sull'argomento, rivolti al proprio personale e, prossimamente, ai genitori di bimbi e bimbe in età pediatrica.
Si inizia sabato 15 settembre con gli educatori in servizio nei nidi d'infanzia del Comune di Asti. Sono oltre cinquanta unità che ogni giorno trascorrono gran parte della giornata con i piccoli protagonisti del servizio, articolato in sei strutture e una presenza di circa 300 giovanissimi cittadini tra i tre mesi e i tre anni.
Giochi, pasto, spostamenti, storia sanitaria individuale, tutto è ben presente agli educatori, in prima linea al bisogno, per cogliere e fornire risposte il più possibile appropriate.
L'intervento formativo sarà a cura dell'associazione Forminlife (Formazione Informazione Vita) di Asti, sarà tenuto da professionisti specializzati in emergenza.
Lo scopo del corso che durerà 6 ore sarà il riconoscimento delle principali urgenze/emergenze in età pediatrica con particolare attenzione alle peculiarità del lattante adattando il tutto alla realtà scolastica ponendo un accento sulle principali patologie croniche (diabete, asma, crisi convulsive febbrili).
"Si può far fronte in maniera appropriata a molte situazioni di pericolo acquisendo competenze specifiche, spiega il responsabile dr. Marco Pappalardo, tutto per essere pronti a gestire eventuali emergenze in attesa del soccorso avanzato".
Il corso sarà sviluppato in due sessioni una teorica ed una pratica dove i discenti potranno apprendere ed esercitarsi sulle ultime tecniche salvavita grazie all'utilizzo manichini e devices di ultima generazione ad alta fedeltà.
Soddisfazione per l'iniziativa è stata espressa da parte del Sindaco Maurizio Rasero e l'Assessore Loretta Bologna. "La prevenzione è sempre un fatto di educazione. Questa iniziativa coglie una esigenza che sarà al più presto estesa ai genitori, in collaborazione con il Servizio Asili nido, per aprire spazi di dialogo su quel che riguarda la vita e le problematiche che interessano le famiglie".

Asti, 13 settembre 2018
+++++++++++


BAICASTI: MUOVERSI IN CITTÀ CON GLI OCCHI DELLA BICICLETTA

Arriva BaicAsti, la bella iniziativa dell'Assessorato Ambiente della Città di Asti, voluta per stimolare la cittadinanza all'uso della bicicletta per una mobilità più sostenibile, che guardi al miglioramento dell'aria.

BaicAsti, quindi punterà a spronare la popolazione all'utilizzo della bicicletta, attraverso l'esposizione e la prova delle bici, elettriche e non, messe a disposizione dai negozi specializzati della città.
All'evento possono partecipare tutti, grandi e piccoli, ciclisti esperti o alle prime armi. Verrà "realizzato" un circuito ad hoc per i viali del parco, chiuso ai pedoni per poter provare in libertà le bici. Saranno, inoltre, fornite tutte le protezioni del caso.
Questo evento vuole essere l'inizio di una più ampia iniziativa, volta a far cambiare le abitudini di spostamento in città, incentivando, attraverso premi, l'utilizzo di mezzi alternativi all'automobile, per plasmare un ambiente più sano, vivibile e a misura d'uomo.
La giornata si svolgerà domenica 16 settembre dalle 14:30 alle 19:30, presso il Parco della Resistenza, in occasione della settimana europea della mobilità (16-22 settembre 2018).
Nel corso della giornata, oltre alla già citata prova delle biciclette che avrà luogo in un circuito creato ad hoc per i viali del parco e chiuso ai pedoni, si terrà una competizione "lentissima", in cui verrà testata l'abilità nel restare in equilibrio per più tempo senza pedalare. Il circuito vuole simulare quelle che sono le strade cittadine.

Il Sindaco Maurizio Rasero ha dichiarato: "La bicicletta ormai è un vero e proprio mezzo di trasporto al pari degli altri. La mobilità ciclistica non solo migliora gli spostamenti cittadini limitando il traffico e l'inquinamento ma può rappresentare un nuovo strumento di turismo sostenibile per godersi appieno la nostra città e le sue bellezze".

Il Vice Sindaco Marcello Coppo ha aggiunto: "Con la bicicletta si risparmia, si arriva prima, si tutela l'ambiente e si ha un beneficio in termini di salute."


Asti, 5 settembre 2018



TRASPORTO SCOLASTICO DALLE FRAZIONI, SI PARTE IL 17 SETTEMBRE

A preparare un buon avvio dell'anno scolastico sono soprattutto gli uffici comunali, stretti tra adempimenti che riguardano le mense scolastiche, il sostegno alla disabilità, i trasporti . Ben trenta i plessi coinvolti tra scuole primarie (le elementari) e dell'infanzia, secondarie di primo grado (le medie).
Al proposito, il Servizio Istruzione informa che il regolare trasporto scolastico casa/scuola e scuola /casa sarà garantito dal 17 settembre in ragione dei tempi tecnici per l'aggiudicazione e l'esternalizzazione di alcune linee di trasporto.
Oltre al servizio svolto dagli scuolabus comunali del Settore Lavori Pubblici della Città si aggiungeranno autisti e mezzi di ditta esterna. Interessate al Servizio le scuole il cui bacino di utenza si estende in zone frazionali ed extraurbane e comunque in aree la cui distanza tra abitazione e scuola pubblica sia maggiore di due chilometri. Per queste zone vengono attivate linee su domanda di almeno 5 istanze debitamente richieste.
Sono attualmente otto le linee identificate che avranno capolinea le scuole primarie Bottego di Quarto, Lajolo di corso Alba, Rio Crosio di corso XXV Aprile, Donna di Serravalle, Oberdan di Portacomaro Stazione, Gramsci e Savio, Frank di con due linee afferenti.
Da precisare che fermo restando la data di inizio del servizio di trasporto lunedì 17 settembre, alle scuole dell'infanzia, avendo un orario scolastico ancora provvisorio, fino a venerdì 21 settembre verrà assicurata la sola corsa del mattino, in entrata a scuola.
"Evidente, secondo il Sindaco Maurizio Rasero e Assessore Loretta Bologna "che si debba offrire alle famiglie un trasporto scolastico efficiente per un territorio frazionale ampio e multiforme, dove chi vive in periferia deve avere servizi adeguati a chi vive più in centro".
Le tariffe in vigore per il corrente anno scolastico sono di € 99,00 per l'abbonamento annuale e di € 10,50 per l'abbonamento mensile. Può essere richiesta l'esenzione dal pagamento per gli allievi inseriti in un progetto di presa in carico sociale o appartenenti a nuclei famigliari con Isee non superiore a € 6.500,00.
Asti, 4 settembre 2018



Sensi diVini a Palazzo Alfieri
Asti Musei, in collaborazione con l'associazione culturale Le Muse e la Fondazione Gabriele Accomazzo per il teatro, propone per il Settembre Astigiano due appuntamenti a Palazzo Alfieri. Gli eventi, dal titolo Sensi diVini, si svolgeranno il 6 e il 13 settembre, alle ore 18.30. Il pubbblico sarà accompagnato da Marta, operatrice teatrale, e Giulia, giovane studiosa alfieriana, in una visita originale che lo vedrà direttamente coinvolto.
Strumenti di lavoro saranno gli aromi di alcuni vini presentati alla Douia d'Or 2018 che, attraverso un percorso di meditazione volto a una maggiore consapevolezza di sé, creeranno un fil rouge tra il museo e la città.
Il costo di partecipazione è di 10 euro a persona. I partecipanti riceveranno un buono per una degustazione da utilizzare durante la Douja che permetterà di concludere con un brindisi il percorso sensoriale svolto in museo.
Asti Musei desidera ringraziare coloro che hanno collaborato all'iniziativa con grande disponibilità, nello specifico: Palco 19 per aver offerto le consumazioni omaggio e il Centro di Ricerca per l'Enologia, nella persona della Dott.ssa Federica Bonello, per il supporto tecnico offerto.
Prenotazione obbligatoria.
Per info e prenotazioni: Dott.ssa Cristina Marchegiani 3387899380



Malattie neurologiche e neurodegenerative le forme dell’aiuto e della collaborazione

martedì 4 settembre alle 18.00

Sala Felice Platone in Municipio

Riprendono gli incontri di facilitazione civica promossi dall’Assessorato Politiche Sociali, tra professionisti della cura e del sollievo ed espressioni del volontariato locale.

È la volta degli interventi sanitari svolti in ambito neurologico, in considerazione dell’incidenza sociale delle patologie e le loro specificazioni.

All’incontro parteciperanno le associazioni di sostegno locali ai pazienti, cui ci dedica fornendo assistenza, servizi e promuovendo l’autoaiuto.

Interverranno: il Sindaco Maurizio Rasero, l’ Assessore Mariangela Cotto, il Direttore di Asl AT Mario Alparone, il Direttore della Soc Neurologia Marco Aguggia, il presidente dell’Ordine dei Medici Claudio Lucia.
ùùùùùùùùùù


Torna la classifica dell'indice di sportività delle province italiane: Asti si riconferma al 89° posto

Anche quest'anno Il Sole 24 Ore ha pubblicato l'Indice di sportività 2018, curato da Clas-PTS Group. Un ampio servizio dedicato alla diffusione e qualità della pratica sportiva nelle 107 province italiane. Non solo calcio, ma atleti, tecnici tesserati e società sportive di oltre 50 discipline, con oltre 100 aspetti dello sport sintetizzati in 30 indicatori.

L'indice di Sportività nasce considerando numerosi aspetti dello sport: la diffusione in termini di tesserati e società sportive, i risultati agonistici conseguiti durante l'ultimo anno in tutte le discipline olimpiche e in quelle più significative non presenti alle Olimpiadi (automobilismo, motociclismo, ecc.) e una serie di elementi che relazionano lo sport con la realtà economica e sociale dei singoli territori (sport femminile, sport dei bambini, lo sport amatoriale, la formazione per lo sport, l'informazione sportiva, lo sport e la disabilità, la relazione dello sport con il turismo e quella con l'ambiente, ecc.).

La provincia di Asti rimane stabile al 89° posto con 251.72 punti totali, una graduatoria dalla quale analizzando i diversi elementi che concorrono a formare l'indice, riserva anche qualche buona notizia.

5° posto per "altri sport outdoor", 14° "Sport e natura", 26° per "sport e bambini", 34° posto per "sport e formazione, Risultati olimpici invernali 23°, ciclismo 55° e atletica 56° , nuoto 71° e tennis 78°, per citarne alcuni.

Lieve miglioramento per la situazione riservata agli sport di squadra dove il territorio è in 104° posizione con una lieve crescita di ben 5 punti nei confronti del 2017, come nel settore sport individuali 73 esimo gradino, e nel rapporto tra sport e società, dove si analizzano gli aspetti non agonistici delle attività sportive, Asti migliora e sale al 60 esimo posto.

"Si tratta di dati molto importanti che vanno tenuti in considerazione afferma l'assessore allo Sport del Comune di Asti - Mario Bovino - soprattutto perché monitorano le mutazioni di una realtà, quale è quella sportiva, nel corso degli anni - l'indice infatti è stato calcolato per la prima volta a partire dal 2007, - purtroppo la fotografia scattata per la nostra provincia non è mai stata ai vertici di classifica addirittura nel 2015 Asti si posizionava al 97° posto, toccando la 100° posizione nel 2010.

Questo è lo specchio della nostra realtà, rappresentato purtroppo anche dalla carenza di strutture idonee sul territorio, che certamente non portano ad un miglioramento della situazione.
Il bilancio che ne scaturisce non è sicuramente confortante e le domande da porsi sono tante per cercare di capire i motivi di questa situazione sportiva del territorio e per trovare misure idonee a risanare presto la situazione.

Questo trend negativo va invertito subito guardando al futuro e ideando un programma di rilancio. Il riferimento immediato dell'assessore - prende spunto dalle dichiarazioni di luglio espresse dal Sindaco Maurizio Rasero, in merito al progetto Sport Hub al posto dell'Agrivillage.
Un progetto ambizioso per la creazione di una "Città della dello sport" che prevede sia una vasta area coperta che una scoperta, ognuna destinata ad accogliere impianti per lo sport, per l'attività fisica, il benessere e lo svago, presentata dagli stessi progettisti di Agrivillage.

Altro nodo cruciale è poi il tema del nuovo palazzetto dello sport in merito al quale a breve, sostiene il Sindaco Maurizio Rasero, sarà bandita la gara di progettazione per la realizzazione.

Sono progetti di rilancio su cui l' Amministrazione sta lavorando e che ci auguriamo possano congiuntamente ad ogni intervento preposto in questo primo anno di lavoro, portare a benefici reali per la collettività , continua l' Assessore Bovino, in questa ottica di rilancio rimane importante il contributo di tutti : dai giovani ai meno giovani con il loro interesse per lo sport, alla dirigenza sportiva che deve essere sempre più preparata, ai tecnici, agli enti di promozione sportiva, alle istituzioni locali ai privati, ognuno dei quali riveste un ruolo da protagonista per riuscire in questo intento, e arrivare ad avere ad una solida e vincente tradizione sportiva che non sia solo passeggera. Asti, 30 agosto 2018

AGGIORNATO IL
23/10/2018 09:54:19

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE