Venerdì, 22/06/2018
22:50

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


La città di Acqui Terme accende i riflettori su un’estate all’insegna di arte, grandi evocazioni storiche e musica internazionale


Presentati a Palazzo Ghilini, sede della Provincia di Alessandria, gli eventi che animeranno la città acquese da giugno a settembre

Alessandria 5 giugno 2018. Presso la sede della Provincia di Alessandria, nella Sala Giunta, è stato presentato il calendario eventi della stagione estiva della Città di Acqui Terme, a sancire sin dalla scelta del luogo la collaborazione sinergica tra Provincia e territorio, così come sottolinea Gianfanco Lorenzo Baldi, Presidente della Provincia: “Sono lieto di patrocinare e presentare nelle sale di rappresentanza di Palazzo Ghilini, gli importanti eventi culturali, ludici e sportivi realizzati dall’Amministrazione Comunale di Acqui Terme per l’inizio della stagione estiva 2018. Tutto ciò che si ricollega alla tradizione storica e permette di promuovere e valorizzare il bellissimo territorio acquese al quale mi sento molto legato, non può che rendermi orgoglioso e collaborativo nella partecipazione e nella diffusione dell’iniziativa”

Sarà infatti un’estate all’insegna della storia, dell’arte e della musica, ma non solo. Numerosi gli appuntamenti che, da giugno a settembre, animeranno la città di Acqui e che si possono sviluppare secondo diverse tematiche: folclore e grandi evocazioni storiche, intrattenimento ed incontri, arte e architettura, sport, teatro. Tante le occasioni per il pubblico per scoprire la città, le sue colline, i sapori, le famose terme, in un viaggio attraverso la sua storia e identità, i suoi tesori e le sue tradizioni.

"I cittadini e i turisti che visiteranno Acqui Terme godranno di una città viva e colorata.” Così il sindaco Lorenzo Lucchini sottolinea la bellezza e la varietà dei momenti che caratterizzeranno le serate estive con manifestazioni in ogni zona e quartiere cittadino. “Un programma di iniziative pensate per valorizzare le bellezze naturali che ci contraddistinguono. La nostra speranza è che, anno dopo anno, le numerose novità introdotte incontrino il favore del pubblico e incrementino l’affluenza turistica ad Acqui Terme. Durante l’estate non mancheranno manifestazioni di alto livello, ospitate all’interno di una cornice architettonica e paesaggistica spettacolare, capaci di soddisfare tutti i gusti."

“L’intento è quello di costruire insieme a tutti i soggetti attivi sul territorio una “Destinazione Acqui”, per sfruttare le nostre grandi potenzialità”, continua l’assessore al Turismo e al Commercio Lorenza Oselin, promotrice insieme al sindaco e all’amministrazione tutta, delle tante iniziative che vogliono rilanciare la città di Acqui in collaborazione con i ristoratori, gli albergatori e le attività commerciali locali.

La fitta programmazione nasconde l’impegno nel costruire una rete di attori che condividono intenti e lavoro per creare un’offerta culturale in grado di coinvolgere residenti e turisti.


Folclore, spettacolo e turismo per le famiglie

Tra i tanti appuntamenti ritorna, dopo il successo delle precedenti edizioni, una due giorni di festa diffusa su tutto il territorio, trasformando la città in un teatro a cielo aperto: dal 23 al 24 giugno andrà in scena la Notte Romana. Camminando per la città si potrà vivere e assaporare in maniera ludica e divulgativa il mondo di Aquae Statielle: il centro urbano così come era all’epoca romana.

Il sabato 23 giugno il comune propone un evento unico, volto a sottolineare il forte legame della città con la sua storia, creando un ponte tra passato e presente: la rievocazione e il corteo storico Ludi Aquaenses.
A partire dalle ore 15.00 di sabato l’animazione dei gruppi storici, spettacoli di danza e la gara goliardico- sportiva delle bighe da corsa, animeranno il centro storico e l’Arena Archi Romani terminando nel cuore della città per dare il via ufficiale alla Notte Romana. Un viaggio tra mille volti, emozioni ed esperienze di un tempo, dove non mancheranno proposte di giochi e attività per bambini e famiglie.

Acqui Terme attraversa dunque la sua storia, riportando nuova luce sul passato in un trait d’union col presente: percorsi cittadini dalla scoperta delle abitudini alimentari dei nostri antenati con la mostra Il cibo attraverso i secoli, la cui inaugurazione sarà sabato 23 giugno al Museo Archeologico, sino al Convivia Aquis Statiellis, riedizione del pasto servito nel triclinio di una domus patrizia, accanto, per contrasto, all’alimentazione più frugale della taberna vinaria.

Terminato Ludi Aquaenses, seguirà una settimana di musica live, Archi'nRock, presso gli Archi Romani al fine di portare nuovo impulso alla zona Bagni. Tutte le sere a partire da domenica 24 fino al 30 giugno si potrà gustare della buona musica. Si inizierà (24/06) con il gruppo MyGurus, tribute-band dei Beatles, finendo con i Temperance (30/06), band italiana di metal melodico. Durante la settimana si esibiranno i TSAO! (25/06), i Bridge of Diod (26/06), i CieliNeriSopraTorino (CNST) (27/06), The strangers (in attesa di conferma) (28/06) e in chiusura i RadioReset (29/06).

Per gli appassionati di musica altri due gli eventi da non perdere: Impronte Jazz 2018 e InterHarmony International Music Festival 2018

Impronte Jazz torna, dal 7 all’11 agosto, nell’affascinante cornice del Teatro Romano con nomi tra i più importanti interpreti del panorama italiano ad internazionale: Trio Bobo (Christian Meyer, Faso e Alessio Menconi), Malafede Trio feat Max Ionata, Enrico Pesce in piano solo e a chiudere il The Italian Trio con tre tra i migliori musicisti jazz italiani, Dado Moroni, Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto.

È confermato per il secondo anno consecutivo l’InterHarmony Festival Internazionale, giunto alla sedicesima edizione. Acqui Terme ospiterà giovani musicisti provenienti da ogni parte del mondo, in un’unica esperienza educativa di suono, voce e musica. Saranno due le sessioni del festival ospitate a luglio ad Acqui, dal 4 al 16 e dal 17 al 29 luglio. Le scuole della città, i luoghi storici e l’imponente castello medievale ospiteranno musicisti e strumenti all’insegna di un’opportunità unica di incontro dove giovani talentuosi potranno scambiarsi importanti esperienze di studio.

Nell’ambito della sezione teatro, diversi gli appuntamenti nel mese di giugno, al Teatro Romano.
Venerdì 8 giugno: spettacolo “Soldato mulo va alla guerra “ con Massimo Barbero. Teatro degli Acerbi – ISRAT – Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea di Asti
Giovedì 21 giugno: “Orlando perso e ritrovato”. Rappresentazione teatrale messa in scena dai partecipanti al Laboratorio Teatrale sull’integrazione promosso e organizzato dalle Cooperative Crescereinsieme di Acqui terme e Cooperativa Teatro degli Acerbi di Asti nell’ambito delle attività di gestione di progetti di accoglienza migranti
Venerdì 22 giugno: “La Meraviglia”. Rappresentazione teatrale messa in scena dagli attori diversamente abili della Compagnia Strabilio – Cooperativa Crescereinsieme di Acqui Terme

AGGIORNATO IL
21/06/2018 19:00:42

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE