Domenica, 20/05/2018
23:25

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


Alba: giovedì 24 maggio il Giro d’Italia passa in città. Scuole chiuse

Giovedì 24 maggio tra le ore 14.57 e le ore 15.05 ad Alba passerà la 18esima tappa della 101esima edizione del Giro d’Italia, Abbiate Grasso (MI) - Prato Nevoso (CN).

La corsa ciclistica internazionale per professionisti con corridori, carovana ed auto al seguito toccherà corso Asti, corso Canale, corso Torino, corso Nino Bixio, corso Michele Coppino, piazza Michele Ferrero, via Luigi Einaudi, corso Europa, corso Barolo, Sp 3, frazione Gallo d’Alba.

Dalle ore 12.44, lungo i tratti di strada interessati dalla corsa, sarà sospesa la circolazione del traffico veicolare.

Dalle ore 13.40, la Carovana del Giro d’Italia sosterà lungo corso Michele Coppino, via Don Alberione e piazza Michele Ferrero.

Per evitare ulteriori disagi al traffico, giovedì 24 maggio saranno chiuse le scuole primarie, secondarie di primo grado, secondarie di secondo grado, compresi il Civico Istituto Musicale “Lodovico Rocca” ed il Centro Professionale Istruzione Adulti (lezioni diurne).

Resteranno aperti asili nido, scuole dell’infanzia e facoltà universitarie.

«Il passaggio della tappa del Giro d’Italia in città – sottolinea il Sindaco di Alba Maurizio Marello – sarà una bella occasione di gioia e di festa. Per questo, invito tutti, in particolare i giovani, a partecipare all’evento per assistere in diretta al grande spettacolo della corsa che dura ormai da 101 anni».

Durante la corsa, ingresso e uscita da Alba sono consentiti dalla tangenziale.

I tratti di strada aperti sono corso Langhe, viale Vico, corso Piave, viale Cherasca, località Altavilla, Santa Rosalia. L’ospedale è raggiungibile da via Vivaro, corso Piera Cillario, via Ognissanti.

Per urgenze ci saranno passaggi sorvegliati dalla Polizia municipale.

Aggiornamenti sulla pagina Facebook Città di Alba.

Ulteriori informazioni:
tel. 0173 33664 oppure via e-mail: poliziamunicipale@comune.alba.cn.it.
++++++++++++

Alba: Festa dell’Europa 2018, buona anche la seconda

Partire per scoprire nuove culture, ma anche per conoscere meglio se stessi: questo l’invito risuonato più volte mercoledì 9 maggio nei locali del Circolo Albanova di Alba che ha ospitato la Festa dell’Europa considerato il maltempo.

L’evento è stato organizzato da Apro International, il settore di APRO Formazione dedicato ai progetti europei, con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alba e con il supporto del Centro Europe Direct Cuneo, che ha fornito moltissimo materiale sull’Unione Europea da lasciare alle scuole coinvolte nella giornata. Oltre ad Apro Formazione, sono stati coinvolti nell’iniziativa gli studenti degli IISS “Luigi Einaudi”, “Piera Cillario Ferrero” e “Umberto I” (sede di Grinzane Cavour).



Tre i momenti in cui si è articolata la mattinata. Dopo una breve presentazione degli enti e associazioni coinvolti nell’organizzazione dell’evento (Apro International, Intercultura, Eures Cuneo e Informagiovani Alba), i ragazzi sono stati divisi in gruppi per partecipare ad attività didattiche e giochi ideati per farli riflettere sulle diversità culturali e per farli familiarizzare con le principali opportunità esistenti di volontariato, studio e lavoro all’estero. Terminate le cinque attività previste, è giunto quindi il momento del Salone delle Opportunità europee, un insieme di stand presso i quali i ragazzi hanno potuto reperire materiali informativi e porre domande sul mondo Erasmus+ (Scambi giovanili, Training, Erasmus Pro, Servizio Volontario Europeo, Corpo Europeo di Solidarietà, borse Erasmus per universitari), sugli scambi Intercultura, sui servizi offerti dagli sportelli Eures e su altre tipologie di attività ancora (woofing, lavoro temporaneo in Australia, tirocini lavorativi FSE, lavoro stagionale, Interrail, lavoro alla pari, campi di volontariato, quarta superiore all’estero, bando MoviMenti della Fondazione CRC, lavoro nei parchi divertimento in Europa).

La giornata si è infine conclusa con il buffet preparato dai ragazzi dell’Accademia Alberghiera di Apro Formazione, con un po’ di musica e con il Pitta-Europa, ovvero la possibilità per le partecipanti di farsi decorare le unghie con i colori delle bandiere europee, grazie alla presenza delle studentesse di APRO Beauty&Wellness.

“L’entusiasmo e la curiosità dei ragazzi presenti ci confermano anche quest’anno la bontà dell’iniziativa e del format proposto– commenta Nicola Alimenti, responsabile del settore APRO International - Iniziare ad informare i ragazzi sulle tante opportunità a loro disposizione oggi o in un futuro molto vicino è fondamentale perché possano approfittarne a pieno e diventare sempre più cittadini europei e del mondo”.

“Mi ha fatto davvero piacere il coinvolgimento di tanti ragazzi in questo evento – dichiara Anna Chiara Cavallotto, assessore alla Formazione, al Lavoro ed alle Politiche giovanili del Comune di Alba – Ringrazio Apro Formazione per l’organizzazione dell’importante iniziativa e le numerose realtà intervenute fornendo materiali ed informazioni utili ai tanti giovani partecipanti. Eventi di questo tipo sono davvero importanti perché danno ai giovani la possibilità e lo stimolo per viaggiare e conoscere altri paesi sentendosi accolti in altri luoghi del nostro continente. È una possibilità importante che apre la mente e le prospettive ma che, purtroppo, non tutti hanno la fortuna di avere”.
++++++++++++

Giovedì 10 maggio 2018

Alba: il Sindaco Maurizio Marello scrive ai Sindaci del territorio: «i “fondi Crosetto” devono essere spesi sul terzo ponte sul Tanaro come prestabilito»

Giovedì 10 maggio il Sindaco di Alba Maurizio Marello inviato una lettera ai colleghi Sindaci di Langhe Roero sulla vicenda dei cosiddetti “fondi Crosetto”.

Dopo le dichiarazioni rilasciate ai giornali dall’europarlamentare Alberto Cirio con il neo senatore Marco Perosino e il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale ad Alba, Carlo Bo, in cui si proponeva di riversare a pioggia su altri interventi del territorio di Langhe e Roero i fondi destinati alla costruzione del terzo ponte sul Tanaro, il Sindaco Maurizio Marello chiarisce dettagliatamente ai sindaci perché non è possibile destinare quei fondi ad opere diverse da quelle stabilite nel piano di stanziamento partito con l’articolo 1, comma 78 delle legge 23.12.2005 n. 266 (legge finanziaria 2006), secondo cui “è autorizzato un contributo annuale di 200 milioni di euro per quindici anni a decorrere dall'anno 2007 per interventi infrastrutturali. All'interno di tale stanziamento, sono autorizzati i seguenti finanziamenti: […] n) opere complementari all'autostrada Asti-Cuneo e al miglioramento della viabilità di adduzione e circonvallazione di Alba, in una misura pari all'1,5 per cento delle risorse disponibili a favore delle province di Asti e di Cuneo rispettivamente nella misura di un terzo e di due terzi del contributo medesimo”.

Successivamente, continua Maurizio Marello, un decreto interministeriale del 17.12.2008 articolava il finanziamento erogando alla Provincia di Cuneo un importo annuale di € 1.650.000,00 per anni quindici dal 2008 al 2022 per un importo complessivo pari ad € 24.750.000,00 totalmente impegnati. L’intera somma veniva quindi messa a disposizione della Provincia di Cuneo che poi decideva di finanziare:

1) Variante Est all’abitato di Alba per il collegamento tra l’asse autostradale Asti/Cuneo, l’abitato di Alba e la S.R. n. 29 - lotto 1 - realizzazione nuovo (terzo) ponte sul Fiume Tanaro e collegamenti (€ 12.000.000,00).

2) S.P. 7 e SP 661. Adeguamento del tracciato finalizzato al miglioramento dei collegamenti dell’area albese e braidese con i caselli di Alba Ovest e di Cherasco con l’autostrada Asti-Cuneo:

- variante di Pollenzo e relativi adeguamenti (€ 2.200.200,00);

- tratto Bergoglio – abitato di Bra (€ 3.000.000,00).

3) Variante all’abitato di Cherasco. Nuovo collegamento tra la S.P. 661 e la S.P. 12 e il casello di Cherasco dell’autostrada Asti-Cuneo (€ 7.549.800,00).

Per quanto riguarda, il terzo ponte sul Tanaro, spiega il Sindaco Maurizio Marello, il 30.12.2005 la Giunta comunale ha avviato uno studio di fattibilità, approvato il 13.10.2006. Con protocollo d’intesa dell’aprile 2009 si prevedeva che la Provincia di Cuneo “eseguirà direttamente o coordinerà le attività relative all’utilizzo dei fondi, comprese la progettazione, l’affidamento e l’esecuzione delle opere. I Comuni svolgeranno tutte le attività necessarie per agevolare l’esecuzione degli interventi ed, inoltre, adotteranno i necessari atti di competenza in materia urbanistica, in particolare per l’eventuale adeguamento della pianificazione”. Veniva così approvato il bando pubblico per l’affidamento dell’incarico per la progettazione preliminare delle opere per la “Variante dell’abitato della città di Alba per il collegamento tra la strada regionale per Cortemilia-Savona e la tangenziale per Asti-Cuneo-Torino”. A gennaio 2010 la progettazione preliminare veniva affidata al raggruppamento “Corona – Taiga – Mediapolis – Ingenga – Guasti – Garello” di Torino. Il progetto preliminare, validato, che prevedeva un importo complessivo di € 27.940.841,24, veniva comunicato alla Provincia in data 6.9.2011.

«Il Comune di Alba - chiarisce Maurizio Marello - ha tempestivamente assolto i compiti che gli erano stati assegnati. La Provincia ha avuto il problema del cofinanziamento dell’opera. Servono circa 23 milioni di euro. A fronte dei 12 disponibili dai fondi Crosetto, ne mancavano quindi una decina. Per questo nel 2012 tutte le istituzioni coinvolte nella vicenda dell’Asti-Cuneo, nel famoso accordo ministeriale per il completamento dell’Autostrada del 19 aprile, sottoscritto a Roma, scelsero di inserire il terzo ponte tra quelle opere di adduzione all’autostrada che la società Asti-Cuneo avrebbe dovuto realizzare risolvendo il problema del cofinanziamento, che sarebbe stato a carico della società stessa. Purtroppo, né l’autostrada è stata completata né tanto meno le opere complementari sono state realizzate dalla società Asti-Cuneo e così i fondi Crosetto non sono ancora stati spesi. Non è stato certo a causa nostra. Anche per questo, e tenuto conto che i fondi a quanto pare dovrebbero essere utilizzati entro il 2021, nel recente incontro del Tavolo delle Autonomie con i parlamentari neoeletti ho sollecitato costoro a fare tutto il possibile per utilizzare questi fondi, (magari anche attraverso una proroga della loro validità), al fine di poter realizzare il terzo ponte e le altre opere cui sono specificamente destinati. Opera questa che non è certo di interesse soltanto del Comune di Alba ma di tutto il territorio. Per rendere più agevole la realizzazione di un’opera che, ripeto, sarebbe dovuta essere compresa tra le opere complementari al tratto autostradale ancora da completare, ho dichiarato la disponibilità a stanziare come Comune di Alba € 5.000.000,00. Pensare oggi di dirottare i “fondi Crosetto” per finanziare altre opere significherebbe prendere una strada senza sbocchi e pregiudicare per sempre la possibilità di avere un’opera fondamentale per il territorio come il terzo ponte. Insomma, ci si farebbe del male da soli. Credo, invece, che sia opportuno un impegno supplementare di tutti i politici, ad ogni livello istituzionale, per riuscire ad utilizzare i fondi e vedere così realizzata un’opera che dobbiamo continuare a rivendicare con forza vista la sua importanza strategica».
+++++++++++

Alba: online il bando per la progettazione del Museo del Tartufo di Alba e Montà d’Alba

Il Comune di Alba in collaborazione con il Comune di Montà d’Alba bandisce un concorso di progettazione per la realizzazione del Museo del Tartufo di Alba e Montà d’Alba.

È possibile partecipare attraverso due gradi, in forma anonima. Il primo grado riguarda l’elaborazione dell’idea progettuale. In questa fase i partecipanti dovranno elaborare una proposta ideativa che, nel rispetto di quanto riportato nel Documento di Indirizzo alla Progettazione e delle prestazioni richieste, permetta alla Commissione giudicatrice di scegliere, secondo i criteri di valutazione, le migliori 5 proposte, selezionate senza formazione di graduatorie, da ammettere al 2° grado.

La Commissione integrerà il verbale dei lavori della prima fase con specifiche indicazioni riservate a ciascuno dei cinque progetti e queste ultime diverranno parte integrante della documentazione di concorso.

Il secondo grado sarà l’elaborazione progettuale riservata agli autori delle 5 migliori proposte ideative, che svilupperanno l'idea progettuale nel rispetto di quanto riportato nel Documento Preliminare alla Progettazione e delle specifiche indicazioni integrative redatte dalla Commissione al termine della prima fase. La commissione, applicando i criteri di valutazione formulerà la graduatoria e individuerà la proposta progettuale vincitrice.

Per le procedure del concorso e per i rapporti fra ente banditore e concorrenti, al fine di garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione, saranno utilizzate esclusivamente vie telematiche, attraverso il seguente sito web:

https://www.concorsiarchibo.eu/museodeltartufo
(procedure aperte), pubblicato sul sito del MIT – Servizio Contratti Pubblici e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana l’11 maggio 2018.
++++++++++++++

Tutti i dettagli e le scadenze sul bando integrale disponibile sul sito http://www.comune.alba.cn.it – al link


Alba: concorso “Alba in Fiore 2018”. Domande entro il 12 giugno

L’Amministrazione comunale di Alba lancia il concorso “Alba in Fiore 2018”. Possono partecipare tutti coloro che abbelliscono spazi o giardini privati, con fiori o composizioni floreali ed i ristoranti che propongono “il piatto fiorito” con fiori eduli sia come guarnizione che come ingrediente del piatto stesso.



Al concorso possono presentare domanda i condomini di singoli appartamenti, attività commerciali e di ristorazione, orti pubblici e privati.

La partecipazione è gratuita. Bisogna iscriversi entro martedì 12 giugno 2018 utilizzando il modulo di iscrizione presente sul retro del volantino pubblicitario o sul sito www.comune.alba.cn.it. La domanda compilata in tutte le parti può essere consegnata all’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero in piazza Risorgimento, 2 oppure nelle postazioni del Vigile di Quartiere.

Ecco le categorie:

Categoria Allestimenti floreali

1)Partecipanti singoli o singoli fabbricati/appartamenti. Tutti i partecipanti iscritti singolarmente al concorso partecipano in una unica categoria senza distinzione fra balcone, davanzale, cortile.

2)Attività commerciali. Tutti coloro che iscriveranno una attività commerciale”, parteciperanno per un unico premio, senza distinzione fra abbellimento di dehor, vetrine, ecc.

3) Singoli giardini privati

4)Orti urbani pubblici e privati

Categoria Gourmet

1) Piatto fiorito 2018

Il montepremi in palio è di € 1.000,00 diviso in cinque buoni acquisto di prodotti floreali acquistabili nelle attività florovivaistiche aderenti all’iniziativa.

I locali di ristorazione, vincitori dei piatti fioriti, saranno pubblicizzati su alcuni siti legati al territorio albese con la pubblicazione delle fotografie del piatto e i contatti dell’attività commerciale.

Ulteriori dettagli e modulistica sul bando pubblicato sul sito: www.comune.alba.cn.it, all’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero e nelle postazioni dei Vigili di Quartiere.
+++++++++++++++++++++++

Alba: presentati i nuovi mezzi per il trasporto urbano della città e la nuova linea per il carcere

Mercoledì 9 maggio in piazza Risorgimento e nella sala della Resistenza del Palazzo comunale di Alba, l’Amministrazione comunale ed il Consorzio Granda Bus hanno presentato al pubblico e alla stampa i nuovi mezzi per il trasporto urbano della città, con la nuova navetta per la Linea Verde gratuita e la nuova linea sperimentale collegamento con la Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto” in località Toppino.

Tre nuovi mezzi di trasporto pubblico attrezzati anche per il trasporto di disabili e mamme con carrozzine e/o passeggini sono stati acquistati dal Consorzio Granda Bus in sostituzione di due bus Euro 1 e di una navetta Euro 3. L’investimento complessivo, pari a 553 mila euro, è stato effettuato dalla saluzzese Bus Company, azienda capofila del consorzio di autolinee che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo.



Si tratta di due bus da 12 metri destinati al ciclo urbano e di un bus navetta per la Linea Verde gratuita lanciata l’1 marzo 2017 sulla circonvallazione di Alba per decongestionare dal traffico il centro storico e contemporaneamente promuovere l’utilizzo dei mezzi pubblici in concomitanza con l’ampliamento dell’area pedonalizzata della città.

La Linea Verde passa ogni 15 minuti tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 13.00 e dalle ore 14.30 alle 19.45 percorrendo annualmente 50 mila chilometri.

Permette di spostarsi facilmente in città su un percorso circolare, passando per le fermate: Stazione FS - Piazza Cristo Re - Corso Italia - Piazza San Paolo - Corso Coppino - Piazza Monsignor Grassi - Corso Nino Bixio (Egea) - Corso N. Bixio (Bocciofila) - Piazza Garibaldi - Ospedale.



Il nuovo bus navetta per il servizio sulla Linea Verde è un Mercedes Sprinter con 16 posti seduti e 10 in piedi, dotato di motore Euro 6 che consente una notevole riduzione dei consumi e l’abbattimento della Co2. L’equipaggiamento è completato da un sistema di incarrozzamento disabili, panale ribassato, sistemi audio per non vedenti, dei più moderni sistemi di sicurezza (sistema anti sbandamento Esp, sistema antibloccaggio ruote in frenata Abs, sistema anti pattinamento Asr).

Mentre i due nuovi bus urbani da 12 metri sono dei Mercedes Citaro con motore Euro 6 (riduzione dei consumi e dell’inquinamento) e sono dotati ciascuno di 27 posti seduti e 84 posti in piedi. L’equipaggiamento è completato da un sistema di incarrozzamento disabili, panale ribassato, sistemi audio per non vedenti, dei più moderni sistemi di sicurezza (sistema anti sbandamento Esp, sistema antibloccaggio ruote in frenata Abs, sistema anti pattinamento Asr, sistema per preservare l’autista in caso di urti frontali Front collision Guard).

Il mezzo risponde alla ECE R66 che prevede in caso di ribaltamento il padiglione non collassa sui passeggeri, è dotato di sospensioni indipendenti per confort di bordo, impianto di climatizzazione elettronico diviso da autista e passeggeri, vetri oscurati e filtranti per il confort dei passeggeri.

“Siamo fieri di poter dare alla Città di Alba tre nuovi mezzi moderni e attenti all’ambiente - commenta Clemente Galleano, amministratore delegato di Bus Company e presidente del Consorzio Granda Bus -. L’investimento significativo di cui abbiamo deciso di farci carico permetterà sia ai cittadini albesi che ai numerosi turisti di muoversi in tranquillità, sicurezza e con il massimo comfort all’interno della capitale delle Langhe”.

“Con questi nuovi mezzi di trasporto urbano – sottolinea Rosanna Martini, assessore alla Mobilità urbana ed ai Trasporti pubblici del Comune di Alba – si presta maggiore attenzione all’ambiente, all’inquinamento, alla sicurezza ed al confort degli utenti. La Linea Verde gratuita, dopo una fase sperimentale più che positiva durata un anno, diventa definitiva con un nuovo mezzo che consente una notevole riduzione dei consumi e l’abbattimento della Co2, oltre che il trasporto per le persone diversamente abili. Con queste caratteristiche, la nuova navetta sicuramente agevolerà ulteriormente l’utilizzo come collegamento per il mercato, le scuole ed i parcheggi lungo il percorso. Negli ultimi mesi la Linea Verde ha avuto una media di 2.600 passeggeri al mese, con un aumento dell’utenza di circa il 30% rispetto allo stesso periodo del 2017. Per questo l’Agenzia della Mobilità piemontese ha confermato il suo inserimento tra le linee del nuovo TPL urbano in via di definizione».

Durante la mattinata è stata presentata anche la nuova linea sperimentale per la Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto” di Alba.

Nata dalla collaborazione tra Comune, Agenzia della Mobilità Piemontese, Consorzio Granda Bus e Garante comunale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, entrerà in servizio da sabato 9 giugno 2018.

Sarà operativa ogni sabato mattina in concomitanza con i colloqui settimanali dei detenuti. Partirà alle ore 09.05 da piazza Trento e Trieste, di fronte alla Stazione Ferroviaria di Alba e ritornerà alle ore 12.30 dal piazzale esterno alla Casa di Reclusione.

L’orario della linea, che nasce dall’intento di garantire alle famiglie dei reclusi un efficace sistema di trasporto pubblico da e verso la Casa di Reclusione, è stato predisposto in armonia con quello della tratta ferroviaria SFM4 Torino-Bra-Alba, per permettere anche ai numerosi utenti provenienti da altri Comuni di usufruire facilmente del servizio. Gli utenti potranno viaggiare utilizzando un abbonamento del TPL urbano oppure acquistando un titolo di viaggio nei punti vendita convenzionati o a bordo, secondo l’ordinaria tariffazione delle linee urbane.

L’introduzione di questo innovativo servizio rappresenta uno dei frutti della ricca collaborazione avviata dall’attuale Amministrazione con il Garante comunale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, figura istituita dal Comune di Alba nel dicembre 2015 con il compito di fornire uno stabile punto di raccordo e dialogo tra la città e la Casa di Reclusione.

Oltre all’assessore Rosanna Martini ed all’amministratore delegato Clemente Galleano, alla conferenza stampa sono anche intervenuti, Davide Sannazzaro dello staff dell’assessore regionale ai Trasporti Francesco Baolocco e Domenico Albesano presidente dell’Associazione Arcobaleno associazione volontari penitenziari nel carcere di Alba.
+++++++++++++++++

Alba: Notte Bianca delle Librerie anche in Biblioteca civica, sabato 12 maggio

Anche la Biblioteca Civica “Giovanni Ferrero” di Alba partecipa alla Notte Bianca delle Librerie, sabato 12 maggio dalle ore 17.00 con due letture animate per bambini da 0 a 11 anni.

Ore 17.00 Romeo and Juliet

Lettura animata

La storia più famosa di William Shakespeare raccontata a bambini e ragazzi in inglese e in italiano, con un linguaggio adatto alla loro età e ai loro interessi. I giovani spettatori avranno modo di entrare nella storia, interpretarne i personaggi principali, travestirsi, giocare con la lingua inglese e magari… rielaborare il finale!

Età consigliata: 7-11 anni

Ore 18.00 Storie per non dormire

Lettura animata

Una storia divertente dedicata a tutti i bambini che non vorrebbero mai andare a dormire: esistono ben ventisette scuse (tutte sperimentate!) per rimandare l’odiato momento… Quale sarà la scusa numero ventotto? Se volete proporla voi, non mancate!

Età consigliata: 0-6 anni

Partecipazione libera e gratuita. Non occorre prenotare.
La Biblioteca resterà aperta fino alle ore 19.00

++++++++++
Alba: Giornata del Volontariato al parco Sobrino, martedì 8 maggio dalle ore 8.30 alle 14.00

Martedì 8 maggio dalle ore 8.30 alle 14.00, al Parco Sobrino di Alba ci sarà la “Giornata del Volontariato”, per un incontro tra studenti delle scuole superiori ed alcune associazioni di volontariato.

L’iniziativa è collegata al progetto “6 Tempo per gli Altri” promosso dall’Ufficio Politiche Giovanili del Comune di Alba e rivolto alle classi seconde degli istituti superiori albesi.

Per l’occasione le associazioni Ludica, SportAbili, I Lupi, Croce Rossa Italiana, Le 2 Impronte, La Carovana, Piccola Casa della Provvidenza Cottolengo, Strani Vari, Ampelos e il Gruppo comunale Volontari di Protezione Civile allestiranno stand informativi, gestiranno momenti ludico ricreativi e presenteranno video dimostrativi delle loro attività.

L’evento ha l’obiettivo di creare opportunità di conoscenza ed incontro tra gli studenti e le realtà locali dell’associazionismo e del volontariato.
++++++++++++++
Alba: saggi finali del Civico Istituto Musicale dal 14 maggio al 14 giugno 2018

Da lunedì 14 maggio a giovedì 14 giugno 2018 gli allievi del Civico Istituto Musicale “Lodovico Rocca” di Alba diretto da Micaela Patria saliranno sul palco per i saggi di fine anno.

Quest’anno gli appuntamenti sono sette. Nelle prime due serate il 14 ed il 23 maggio, alle ore 21.00 in sala Beppe Fenoglio, saranno protagonisti gli allievi distinti per meriti scolastici, per aver preso parte ad attività di musica da camera o per aver partecipato con successo a concorsi nazionali ed internazionali, conseguito certificazioni in conservatori e superato esami Abrsm.

Poi, lunedì 4 giugno alle ore 21.00 nella chiesa di San Giovanni una serata dedicata all’attività orchestrale, mentre martedì 5 giugno alle ore 21.00 in sala Beppe Fenoglio ci sarà il canto lirico.

A seguire, giovedì 7 giugno alle ore 17.30 sempre in sala Beppe Fenoglio ci sarà la tradizionale festa di fine anno dedicata ai più piccoli.

Una vera e propria maratona dedicata alla musica moderna è in programma per martedì 12 giugno alle ore 18.00 in sala Beppe Fenoglio.

Il saggio finale è giovedì 14 giugno alle ore 21.00 nella sala “Michelangelo Abbado” del Teatro Sociale “G. Busca”. Durante la serata l’esibizione di formazioni da camera, orchestrali e corali e la premiazione degli allievi che maggiormente si sono impegnati durante l’anno scolastico.

L’iniziativa organizzata in collaborazione con Alba Music Festival e Associazione Amici dell’Istituto Musicale, è inserita nel calendario de “la Primavera di Alba”.

Ingresso libero. La prenotazione obbligatoria solo per il saggio di giovedì 14 giugno può essere effettuata da giovedì 31 maggio 2018.

I talloncini possono essere ritirati:

• alla Segreteria dell’Istituto - via Accademia 6, Alba, dal lunedì al venerdì ore 14.00 -17.30);

• al Teatro Sociale “G.Busca“ il 14 giugno dalle ore 20.00 alle 21.00.

++++++++++++

Alba: il viaggio della nave “Magenta” domenica 6 maggio alle ore 15.15 in sala “Vittorio Riolfo”

Domenica 6 maggio alle ore 15.15 in sala “Vittorio Riolfo” ad Alba, (via Vittorio Emanuele II, 19 - cortile della Maddalena con ingresso da via Maestra) il dottor Gianni Boscolo parlerà dell’impresa della Magenta con il supporto di alcune immagini originali in proiezione. Il viaggio della nave “Magenta” (1865-1868) promosso per interessi politici ma anche commerciali e scientifici dal Regno d’Italia appena costituito portò tre naturalisti intorno al mondo: Filippo De Filippi, Enrico Giglioli e il tassidermista tridentino Clemente Biasi. Un tour intorno al globo di 780 giorni e più di 40 miglia che ha prodotto una relazione scientifica di 1000 pagine. All’incontro Gianni Boscolo racconterà i particolari più avvincenti della grande ed unica avventura della corvetta a vela ed elica con 300 uomini di equipaggio. Ingresso gratuito. ++++++++++++++++

AGGIORNATO IL
20/05/2018 23:15:29

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE