Mercoled?, 19/02/2020
15:20

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


La Regione in difesa dei lavoratori Auchan

Chiorino risponde alla consigliera Frediani: “A fine gennaio decisione Antitrust”


Evitare i licenziamenti dei lavoratori Auchan. Questo l’obiettivo dichiarato dall’assessore regionale al lavoro Elena Chiorino, oggi in aula, interrogata dalla consigliera del M5S Francesca Frediani, sul futuro dei punti vendita Auchan di Rivoli e di tutto il Piemonte, dopo l’acquisizione del gruppo da parte di CONAD.

L’assessorato - ha specificato Chiorino - è in contatto con le parti coinvolte e ha seguito e segue la vicenda sia a livello regionale sia a livello nazionale. Siamo ora in attesa di verificare il pronunciamento dell’Autorità Antitrust che definirà il perimetro delle acquisizioni da parte di CONAD e che dovrebbe avvenire entro la fine di gennaio. Dal provvedimento dell’Antitrust dipenderà anche la sorte delle sedi più grandi (in Piemonte Torino, Venaria e Cuneo) e la perimetrazione delle possibili acquisizioni da parte di CONAD.
21/1/20
++++++

MONITORAGGIO PELLET, PRECISAZIONE DELL’ASSESSORE MARNATI: “I CONTROLLI SUL PELLET VERRANNO ESEGUITI SOLTANTO PRESSO I DISTRIBUTORI”

Torino 21 gennaio 2020

A seguito della conferenza stampa di questa mattina durante la quale è stato annunciato l’avvio del monitoraggio della qualità del pellet presso i rivenditori condotto da Arpa e Carabinieri Forestali, l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati precisa che «nessun proprietario di impianto a combustione di biomasse da pellet riceverà visite a casa da parte dei tecnici dell’Arpa né da parte dei militari dell’Arma dei Carabinieri». «La campagna di monitoraggio sulla qualità del pellet avviata oggi dall’Arpa in collaborazione con i Carabinieri - precisa Marnati - non riguarda i privati, ma i rivenditori che mettono in commercio materiali combustibili non a norma o classificati in maniera non coerente rispetto agli standard di legge». «Dunque - conclude Marnati - NESSUN PRIVATO riceverà a casa visite inaspettate da parte dei carabinieri o dei tecnici dell’Agenzia Regione per l’Ambiente».

AGGIORNATO IL
19/02/2020 12:14:55

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE