Lunedì, 10/12/2018
06:23

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 

RIUNIONE DELLA GIUNTA REGIONALE


, 7 dicembre 2018

RIUNIONE DELLA GIUNTA REGIONALE


Finanziamenti per i comprensori sciistici, contributi per eliminare le barriere architettoniche nelle abitazioni degli invalidi, risorse per i cantieri di lavoro e la mobilità in deroga, revisione della legge sulla sicurezza e la regolarità del lavoro sono stati i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Comprensori sciistici. Deliberati, su proposta dall’assessora Antonella Parigi, i seguenti schemi di accordo di programma, che vedono la Regione stanziare complessivamente 7.924.000 euro prelevati dal Fondo per il finanziamento di progetti di sviluppo turistico dei territori montani istituito presso Finpiemonte:

- tra Regione Piemonte e Comune di Frabosa Sottana per la realizzazione di interventi per lo sviluppo e il potenziamento del comprensorio sciabile del Mondolè Ski, dell’importo di 14.836.000 euro finanziato con 4.900.000 euro dalla Regione, 1 milione dal Comune e 8.936.000 dal gestore degli impianti;

- tra Regione Piemonte e Comune di Sampeyre per il potenziamento del turismo invernale ed estivo riguardante l’innevamento programmato, le opere accessorie e l’invaso Varisella, dell’importo di 978.000 euro finanziato con 880.000 euro dalla Regione e 98.000 dal Comune;

- tra Regione Piemonte e Comune di Roburent per il potenziamento dell’impianto di innevamento programmato in località Bric Colme e la realizzazione dell’impianto di innevamento sul Monte Alpet, dell’importo di 1.271.000 euro finanziato con 1.144.000 euro dalla Regione e 127.100 euro dal Comune;

- tra Regione Piemonte e Comune di Locana per il potenziamento dell’impianto sciistico dell’Alpe Cialma, dell’importo di 2 milioni di euro finanziato con un milione dalla Regione e uno dal Comune.

Barriere architettoniche. E’ stato disposto su proposta dell’assessore Augusto Ferrari che i contributi statali e le risorse regionali per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ammontanti complessivamente a 11.500.000 euro, siano destinati in via prioritaria a soddisfare integralmente le domande presentate dagli invalidi parziali e totali in graduatoria fino al 31 dicembre 2017.

Cantieri di lavoro e mobilità in deroga. Una convenzione tra Regione e Inps regolerà, come proposto dall’assessora Gianna Pentenero, l’erogazione delle risorse per le politiche attive del lavoro finanziate dallo Stato con le risorse assegnate agli ammortizzatori sociali in deroga.

Si tratta di 7.438.000 euro che verranno utilizzati per l’attuazione del programma dei cantieri di lavoro e per il pagamento delle indennità di mobilità in deroga rimaste inevase a seguito del blocco operato dal Ministero del Lavoro. L’Inps effettuerà i pagamenti alle persone inserite negli elenchi che verranno predisposti dalla Regione.

Sicurezza e regolarità del lavoro. Un disegno di legge presentato dall’assessora Gianna Pentenero, che passa ora all’esame del Consiglio regionale, intende rivedere la l.r. n.34/2008, “Norme in materia di promozione dell’occupazione, di qualità, sicurezza e regolarità dell’occupazione”.

Si tratta di una proposta organica di revisione di una normativa datata ormai di dieci anni sul mercato del lavoro e le sue regole, con l’obiettivo di rilanciare la quantità e qualità dell’occupazione in Piemonte mettendo in primo piano la centralità della persona, la sua formazione, il suo orientamento professionale e il sostegno al suo inserimento lavorativo.

I destinatari sono i disoccupati, gli inoccupati, le persone svantaggiate, gli occupati con attività lavorativa di scarsa intensità da cui derivi un reddito annuo inferiore al minimo escluso da imposizione, gli occupati a rischio di disoccupazione o coinvolti in crisi aziendali, chi intende intraprendere un’attività di autoimpiego o si attiva per la ricerca di lavoro, le imprese e gli enti pubblici.

La Giunta ha inoltre approvato:

- su proposta dell’assessore Francesco Balocco, la partecipazione della Regione al progetto di ricerca sulle prestazioni strutturali residue del viadotto di interscambio corso Grosseto-corso Potenza a Torino, nonché l’istituzione di una cabina di regia per la progettazione e realizzazione della cassa di laminazione sulla Dora Riparia a monte di Torino;

- su proposta dell’assessora Monica Cerutti, lo schema di accordo di programma tra Regione e Centri servizi per il volontariato, che prevede un finanziamento di 100.000 euro per attuare attività di partecipazione degli stranieri alla vita sociale e civile (aggiornamento della mappatura territoriale dell’associazionismo straniero, promozione dell’associazionismo dei migranti, informazione e accompagnamento delle associazioni straniere sul riconoscimento dei titoli e delle competenze professionali);

- su proposta dell’assessore Giorgio Ferrero, gli indirizzi per il finanziamento dei progetti per la promozione nel triennio 2018-2020 dei prodotti agricoli, agroalimentari e zootecnici, che si avvarranno di un contributo regionale di 300.000 euro;

- su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, i criteri e le modalità di selezione dei progetti di miglioramento della qualità e delle condizioni morfologiche dei corpi idrici piemontesi, per la cui realizzazione sono stanziati 3.500.000 euro, l’attivazione nel settore forestale dei bandi per progetti pilota e per la costituzione del gruppi operativi del partenariato europeo per l’innovazione, i criteri per la concessione di contributi per 600.000 euro agli enti locali sedi di distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari, lo schema di accordo di programma per la riorganizzazione della raccolta dei rifiuti nelle aree di Ovada ed Acqui Terme tra Regione e il locale Consorzio Servizi Rifiuti, che prevede un finanziamento di 895.000 euro.

AGGIORNATO IL
09/12/2018 21:53:43

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE