Lunedì, 23/04/2018
13:34

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 

RIUNIONE DELLA GIUNTA REGIONALE

Torino, 20 aprile 2018

RIUNIONE DELLA GIUNTA REGIONALE


Direttori della aziende sanitarie, centri di vacanza per minori, Piano di tutela delle acque e apprendistato di alta formazione e ricercasono stati i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Direttori della aziende sanitarie. Su proposta dell’assessore Antonio Saitta sono stati prorogati fino al 31 maggio prossimo gli incarichi di direzione generale e commissariale delle Aou Città della Salute e della Scienza di Torino, San Luigi di Orbassano e Maggiore di Novara, delle aziende ospedaliere Ordine Mauriziano di Torino, Santa Croce e Carle di Cuneo e SS. Antonio e Biagio di Alessandria, delle Asl TO3, TO4, TO5, VC, BI, NO, VCO, CN1, AT, AL. Si tratta di una proroga tecnica per uniformare le scadenze di tutti gli attuali incarichi e consentire il completamento del lavoro della commissione esaminatrice.

Centri vacanza per minori. Sono stati ridefiniti, come proposto dall’assessore Augusto Ferrari, i requisiti strutturali, gestionali ed organizzativi che devono rispettare i centri di vacanza per i minori, ovvero i presidi che forniscono un servizio residenziale o semiresidenziale temporaneo a contenuto pedagogico-ricreativo a bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni in estate e nei periodi di sospensione dell’attività scolastica. Tra le novità, l’inserimento tra le strutture idonee anche delle tipologie ricettive extralberghiere.

Piano di tutela delle acque. Con l’approvazione, su proposta dall’assessore Alberto Valmaggia, del documento preliminare e del rapporto ambientale preliminare è iniziata la revisione del Piano di tutela delle acque, lo strumento programmatico finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di qualità dei corpi idrici e alla protezione dell’intero sistema idrico superficiale e sotterraneo piemontese. I principali assi della revisione 2018 sono la depurazione delle acque reflue e tutela dell’uso idropotabile, la riqualificazione degli ambienti fluviali, l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, l’adeguato recupero dei costi ambientali, l’evoluzione delle attività di monitoraggio.

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Disposta, su iniziativa dell’assessora Gianna Pentenero, un’integrazione di 500.000 alla dotazione iniziale di 5 milioni della sezione del programma operativo del Fondo sociale europeo dedicata all’apprendistato di alta formazione e ricerca, in modo da dare continuità ai percorsi formativi per gli anni 2019 e 2020.

AGGIORNATO IL
23/04/2018 09:12:55

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE