Giovedì, 19/04/2018
15:28

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


++++++++++++
sabato 21 aprile 2018, ore 18.00
all'Istituto Italiano di Cultura Colonia


III Simposio Scientifico del Forum Accademico Italiano

In occasione della Giornata della ricerca italiana nel mondo (15 aprile 2018) promossa dal Ministero per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca (MIUR) e dal Ministero Italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI)

Opening lecture:

FAIR - The universe in the lab

Conferenza in lingua inglese del Prof. Paolo Giubellino
Con un intervento introduttivo del Dr. Matteo Pardo, Addetto scientifico presso l’Ambasciata d’Italia di Berlino

La conferenza del Prof. Giubellino introdurrà il laboratorio FAIR e le opportunità che il progetto apre per la ricerca scientifica. FAIR, laboratorio per la ricerca sia fondamentale che applicata con fasci di ioni e di antiprotoni, è uno dei più grandi nuovi progetti per la ricerca scientifica in Europa. La ricerca a FAIR è incentrata sulla struttura e sull'evoluzione della materia sia su scala microscopica che su scala cosmica, portando così il nostro universo in un unico laboratorio.

FAIR è un progetto internazionale con dieci paesi partner, ma a cui lavorano più di 2500 scienziati e ingegneri di oltre 50 paesi. FAIR permetterà una grande varietà di ricerche avanzate senza precedenti. La costruzione di FAIR è in corso a Darmstadt, in Germania, come estensione dello storico laboratorio GSI, in cui sono stati scoperti sei nuovi elementi ed è stata introdotta la terapia dei tumori con fasci nucleari.


Paolo Giubellino è un fisico sperimentale che lavora nel campo delle collisioni nucleari di alta energia. Ha studiato all’Università di Torino, e dopo esperienze di lavoro negli Stati Uniti e in Svizzera è attualmente dirigente di ricerca presso la sede di Torino dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). Da inizio 2011 a fine 2016 ha guidato l’esperimento ALICE al CERN, collaborazione internazionale di oltre 1600 fisici di 178 istituti di ricerca di 42 paesi. Dal 1 Gennaio 2017, è stato nominato Scientific Managing Director del GSI Helmholtz Center del FAIR International Laboratory, il maggiore laboratorio in Europa dedicato alla fisica nucleare. Sempre dal 1 Gennaio 2017 è Professore presso il dipartimento di Fisica Nucleare dell’Università di Darmstadt.

Autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche, Paolo Giubellino ha ricevuto onorificenze scientifiche in Messico, Cuba, Ucraina e Slovacchia. Nel 2012 ha ricevuto dal Presidente Napolitano il titolo di Commendatore per meriti scientifici. Nel 2013 ha ricevuto il prestigioso premio “Enrico Fermi” Prize, massimo riconoscimento della Società Italiana di Fisica, e nel 2014 il premio “Lise Meitner”, il più importante premio per la Fisica Nucleare della Società Europea di Fisica.

Al termine seguirà un rinfresco.

In collaborazione con il Forum Accademico Italiano e.V.

Ingresso gratuito.
+++++++++++++++++
24.04.2018, ore 19.00
all'Istituto Italiano di Cultura Colonia

Jazz Italiano
Concerto del trio Jazz Jens Düppe (batteria e percussioni), Francesco Bearzatti (sax, clarinetto) e Martin Gjakonovski (contrabasso)

La critica è d‘accordo nell’affermare che il sassofonista Francesco Bearzatti sia in questo momento, al pari di Paolo Fresu e Stefano Bollani, uno dei musicisti jazz italiani di maggior successo, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti in ambito nazionale ed internazionale. Nel 2011 ha ricevuto il premio dell’Academie du Jazz come miglior musicista europeo. Già da diversi anni Francesco Bearzatti esegue con Jens Düppe concerti in Francia e in Germania. Quest’ultimo sodalizio, insieme anche al contrabbassista Martin Gjakonovski, prevede un repertorio di composizioni di entrambi i musicisti, le cui radici musicali affondano nel jazz americano degli anni ‘50 e ‘60, e nello standard jazz.

Ingresso gratuito.

++++++++++++++
26.04.2018, ore 19.00
all'Istituto Italiano di Cultura Colonia

Jubilum Jazz Chorus in Concerto

Nell’ambito del progetto di scambio tra le scuole di musica di Castelnuovo Garfagnana e Düsseldorf si terrà presso l’Istituto Italiano di Cultura di Colonia un concerto degli studenti di musica della scuola toscana. Interverranno il gruppo corale e alcuni gruppi strumentali della scuola di Castelnuovo (Lucca). È un coro gospel fuori dal comune. Lo Jubilum Jazz Chorus presenta un repertorio „a cappella” e con accompagnamento, nel quale confluiscono molti generi della musica nero-americana, dal gospel, al jazz, al soul. Piero Gaddi ne scrive e ne arrangia completamente il repertorio.

Il coro, formatosi nel 2005, si è guadagnato il primo premio assoluto al Concorso Nazionale „Riviera Etrusca” di Piombino, ed il Primo Premio Assoluto al Concorso Internazionale di ASTI. Ha cantato tra l‘altro alla „Mozart Hall” della Scuola Comunale di Monaco di Baviera e al festival „Barga Jazz 2009”, al festival di „Ca‘ la Ghironda” a Bologna nel 2014 e ad „Anfiteatro Jazz 2015” a Lucca. Ha inciso due cd nel 2010 e nel 2014 per la „Vinile records”.

Direttore, pianista ed arrangiatore: Piero Gaddi, Assistente: Riccardo Grandini, Coristi: Sara Bergamini, Ilaria Casanovi, Chiara Davini, Simona Magera, Marta Bonaldi, Stefania Pucci, Riccardo Grandini, Gianni Nuzzi, Renzo Telloli, sax contralto.


Ingresso gratuito.
++++++++++++++
02.05.2018, ore 19.00
all'Istituto Italiano di Cultura Colonia

I 300 anni di Farina Eau de Cologne
Conferenza in lingua tedesca di Johann Maria Farina, Colonia

Un italiano proveniente dal Granducato di Milano ha creato a Colonia uno dei profumi più famosi della storia. Johann Maria Farina, profumiere in VIII. generazione e attuale capo della più vecchia fabbrica di profumi al mondo „Johann Maria Farina gegenüber dem Jülichs-Platz gegr. 1709“ ci conduce attraverso la storia della sua società e della sua famiglia.

Una manifestazione dell'Associazione degli Amici dell’Istituto.

Ingresso gratuito.
+++++++++
martedì 08 maggio 2018, ore 19.00
all'Istituto Italiano di Cultura Colonia

inaugurazione della mostra
Dialoge - Dialoghi

Durata: 08. – 31.05.2018


Cinque artiste e artisti di Colonia hanno disegnato il „loro“ museo d’arte. Allo stesso tempo i colleghi italiani del Laboratorio La Galleria di Torino hanno disegnato a loro volta il „loro” museo. In un dialogo a più voci, questi artisti hanno intercambiato i loro disegni, inviandoseli a vicenda, per poi elaborarli come in un Dialogo artistico. È così che si incontrano le artiste e gli artisti, ma anche le diverse architetture delle due città.
Il Laboratorio La Galleria Torino dalla sua fondazione nel 1982 a cura dell’artista Tea Taramino si dedica alla valorizzazione dell’espressività delle persone con disabilità, psichica e intellettiva, custodendone le opere, organizzando mostre, workshop ed eventi culturali in collaborazione con altri servizi pubblici e privati, la scuola e i dipartimenti educativi museali.

Orario: Mo – Fr 9-13 und 14-17 Uhr

In collaborazione con il Kunstmuseum Bonn, il Kunsthaus KAT 18 di Colonia e il Laboratorio La Galleria di Torino.

Ingresso gratuito.
++++++++


09.05.2018, ore 20.00
all'Istituto Italiano di Cultura Colonia

Concerto con il Paolo Fresu Devil Quartet

Concerto con Paolo Fresu (tromba, flicorno), Bebo Ferra (chitarra), Paolino Dalla Porta (contrabasso) e Stefano Bagnoli (batteria).

Uno straordinario gruppo che, dopo un’alba „elettrica” sulla scia della fortunata precedente esperienza del leader con il quartetto Angel, trova nuova linfa creativa con, appunto, i nuovi „Diavoli”. Paolo Fresu, Bebo Ferra, Paolino Dalla Porta e Stefano Bagnoli sorprendono ancora proponendo quello che sembrava essere stato il gruppo sostanzialmente più „elettrico” del jazz italiano degli ultimi anni, in una versione completamente acustica. Lo straordinario concerto presenterà l’ultimo lavoro discografico del gruppo, ‘Carpe diem’, che festeggia il dodicesimo anno di attività del Devil Quartet. Concerto di grande emozionalità che regalerà attimi di bellezza assoluta.

In collaborazione con Pannonica, Bolzano.

Ingresso gratuito.
++++++++++++

L'Istituto Italiano di Cultura di Colonia, inaugurato nel 1954, è un ufficio del Ministero degli Affari Esteri il cui scopo è la diffusione della lingua e della cultura italiana all'estero.

L'Istituto offre

corsi di lingua italiana di vari livelli,
manifestazioni culturali: rassegne cinematografiche, spettacoli teatrali, mostre, concerti, incontri letterari, ma anche conferenze e dibattiti su vari temi scientifici e di attualità,
un'ampia biblioteca attrezzata di 19.000 volumi e una videoteca di 1500 cassette e DVD.
L'ingresso alle manifestazioni culturali e l'utilizzo della biblioteca sono - di regola - gratuiti.
L'Istituto dispone di cinque aule per i corsi d'italiano, di una biblioteca con sala di lettura, di una sala-teatro con ca. 200 posti, completamente attrezzata per rappresentazioni teatrali, cinematografiche e videoproiezioni, nonché di un vasto foyer e di altri spazi che consentono l'allestimento di mostre ed esposizioni. L'organico è attualmente di sei persone.

Collaborazioni
Per molte manifestazioni l'Istituto si avvale della collaborazione diretta con gli assessorati alla cultura delle varie città della giurisdizione. Intensa è anche la collaborazione con le università della regione Nordreno-Vestfalia e con istituzioni culturali di vario tipo: dall'ente radiotelevisivo WDR alla Tanzhaus NRW di Düsseldorf, dal Museo Romano-Germanico al Museo Wallraf-Richartz di Colonia, dalla Collezione d'Arte del Nordreno-Vestfalia a Düsseldorf alla Ruhrtriennale, come documentato dal programma.
L'Istituto è inoltre presente con una sua manifestazione nei principali appuntamenti culturali della città quali, ad esempio, Passagen (design) e Plan (architettura). Tra i principali festival cui l'Istituto è solito partecipare regolarmente si annoverano la Triennale di Musica di Colonia e Litcologne, annuale festival delle letterature.
Alcuni eventi sono frutto di collaborazione con altri istituti culturali stranieri presenti in loco in particolare con quello francese e giapponese, nonché con l'istituto spagnolo di Düsseldorf.

Dal novembre 2014 l'Istituto ha allargato la propria area di competenza all'Assia. In tal senso si è stabilito un rapporto di cooperazione anche con le principali istituzioni culturali della città di Francoforte e del Land, e in particolare con la Fiera Internazionale del Libro, il Museo del Cinema, Luminale, il Festival Europeo della Musica, la Fiera della Musica, il Festival del Documentario di Kassel. L'Istituto ha quindi aderito anche al Cluster Eunic di Francoforte. Da sessant'anni un angolo d'Italia a Colonia! ++++++++++++++++++

AGGIORNATO IL
19/04/2018 02:03:32

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE