Martedì, 21/11/2017
21:59

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


15/09/2017
CANELLI (AT) - DANNEGGIANO GLI INTERNI DI UNA SCUOLA. TRE GIOVANI IDENTIFICATI E DENUNCIATI DAI CARABINIERI DI CANELLI.
I Carabinieri della Stazione di Canelli (AT) hanno identificato e denunciato in stato di libertà tre giovani ritenuti responsabili del danneggiamento degli interni della Scuola Statale "G. Gancia" sita in piazza della Repubblica di Canelli.
I tre, un sedicenne dominicano, un diciassettenne italiano e un diciottenne macedone, tutti residenti a Canelli, si erano introdotti nei primi giorni del mese di settembre all'interno della struttura scolastica tramite l'effrazione di una porta antipanico posta sul retro dell'edificio e una volta dentro avevano imbrattato l'androne e le scale adiacenti con un estintore della stessa scuola.
Le indagini dei Carabinieri della Stazione di Canelli si sono avviate subito dopo la presentazione della denuncia presentata da personale della scuola e si sono concentrate sull'acquisizione e l'analisi delle immagini reperite dai sistemi di videosorveglianza presenti nella zona. Tale attività ha consentito pertanto agli operanti di isolare i frame in cui apparivano i tre soggetti nei momenti a ridosso dei fatti e di procedere quindi alla loro completa identificazione.
A carico dei tre è scattata la denuncia all'Autorità Giudiziaria per il reato di danneggiamento.


CARABINIERI FORESTALI SEQUESTRANO AREA BOSCATA A ROCCHETTA TANARO. DENUNCIATA UNA PERSONA.

Rocchetta Tanaro (AT). Nei giorni scorsi militari della Stazione Carabinieri Forestale di Nizza Monferrato, in collaborazione con personale di Vigilanza dell'Ente di Gestione del Parco paleontologico astigiano, sede di Rocchetta Tanaro, hanno sequestrato circa un ettaro di terreni coperti da boschi nel territorio del Comune di Rocchetta Tanaro (AT), denunciando a piede libero una persona per violazioni alle normative a tutela delle foreste e del paesaggio.
Nell'ambito dei consueti servizi di controllo e vigilanza del territorio rurale e boscato i militari, operando congiuntamente ai Guardiaparco di Rocchetta Tanaro, hanno riscontrato l'esecuzione di un taglio raso di un bosco misto di varie essenze arboree (robinia, acero, olmo, ciliegio, querce, castagno). Il taglio indiscriminato della vegetazione non aveva risparmiato neanche la copertura minima di alberi di riserva previsto dalla legge e necessario per garantire la continuità del bosco nel tempo. L'impatto sul paesaggio è stato dunque rilevante. Oltre a ciò è stata modificata la viabilità forestale esistente mediante la realizzazione di alcune piste di esbosco di dimensioni irregolari, lasciate aperte al termine del taglio. Anche la strada vicinale ad uso pubblico a monte dell'intervento, sottoposta a vincolo per scopi idrogeologici, è stata modificata nel suo tracciato ampliandola oltre le originarie misure, così come risulta notevolmente modificata una strada interpoderale sita nel fondovalle. Tutti gli interventi sono risultati mancanti delle necessarie autorizzazioni della Regione e del Comune.
Successivamente, al fine di evitare la prosecuzione dei lavori, i militari hanno deciso di sequestrare d'iniziativa le aree interessate; il sequestro è stato regolarmente convalidato dall'Autorità Giudiziaria di Asti.
Le indagini dei Carabinieri Forestali hanno portato ad identificare il responsabile dei lavori, proprietario dei terreni ed autore materiale degli abbattimenti. È quindi scattata la denuncia all'Autorità Giudiziaria per danneggiamento del bosco e per violazioni alla normativa a tutela del paesaggio, in quanto l'intervento abusivo ha determinato un vero e proprio cambiamento dello stato dei luoghi in area tutelata. Allo stesso sono state contestate varie sanzioni amministrative per violazioni alla normativa forestale regionale e sul vincolo idrogeologico, per un importo totale di circa 8.000 euro.

AGGIORNATO IL
21/11/2017 11:42:57

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE